AIDOMAGGIORE (OR)
Schede monumenti archeologici

Visualizzaindice monumenti  -  indice monumenti per categoria
 indice immagini  -  relazione dell'Archeologa che ha redatto il catalogo
Scheda precedenteScheda successiva - Cartina territorio (documento excel)

N. 79 SANTU PEDRU      TIPO DI MONUMENTO: Tomba di giganti I.

TOPONIMO LOCALITA': cartografia: SU LISANDRU        -         uso locale: Santu Pedru
POSIZIONE I.G.M.: Foglio 206 II NE, mm. 44/83.           -         DATI CATASTALI: Foglio: 39 Mappale: 49
MODALITA' D'ACCESSO: Dalla strada Aidomaggiore-Santa Maria delle Grazie, sulla destra, a circa km. 1,5  da Aidomaggiore.  MORFOLOGIA: Presso l'orlo dell'altopiano (quota s.l.m. 265 metri).  TIPO DI VEGETAZIONE:
Macchia mediterranea, lentischio.
ORIENTAMENTO: Est - Sud est.               -               MATERIALE: Basalto.                  -                 TECNICA: Poligonale.  
DESCRIZIONE: Attualmente il monumento Ŕ ricoperto in parte da rovi e da macchie di lentischio che impediscono la lettura delle strutture murarie esterne ed il corretto rilevamento dei dati monumentali.  
Le dimensioni probabili sono: lunghezza del corpo centrale: m. 18 circa; lunghezza massima (alla corda dell'esedra) m. 22 circa; larghezza massima m. 22 circa.  
Il lungo corridoio tombale (m. 12,70 circa), di pianta trapezoidale con il lato breve in testata (largh. al colmaticcio: da m. 0,90 a 1,14), Ŕ preceduto da un breve andito (lungh. m. 1,30 x 0,86) con l'ingresso costituito da due blocchi ben rifiniti che in origine sostenevano lo spartito di base della grande "stele".  La struttura del vano Ŕ di tipo dolmenico nei primi dieci metri e si conclude con un paramento a filari di pietre di piccole dimensioni chiuso, in testata, da una lastra a sezione trapezia. Nell'ultimo tratto del vano, a m. 1,10 dal riempimento, si conserva un lastrone di copertura di forma quadrangolare (m. 1,50 x 1,74; spess. m. 0,26/0,43).  Nell'esedra si osservano, in posizione originaria, otto ortostati dell'ala destra e due del lato sinistro; altre lastre di grandi dimensioni (una di queste misura m. 1,50 x 0,82 x 0,45 spess.) e appena sbozzate nella faccia a vista giacciono nell'area circostante.  Della "stele" si conserva lo spartito superiore con dorso leggermente convesso e faccia a vista, piatta, ben martellinata, marginata lungo tutto il suo perimetro da una cornice larga cm. 13/16 e rilevata per cm.  4.  
Al centro della base della lastra, subito dopo la cornice marginale, Ŕ presente una coppella quasi semisferica, lavorata con cura. Lo spartito di base Ŕ ridotto in frammenti.  
ESTENSIONE DELL'AREA MONUMENTALE: Circa 50 m. di raggio.           -            STATO DI CONSERVAZIONE: Buono.  
EVENTUALI STRUTTURE COLLEGATE: A pochi metri dalla sepoltura si osservano i resti di un'altra tomba di giganti in opera isodoma (n. 80) e numerosi cippi funerari di etÓ romana e, a circa 300 metri ad est, sulla strada che porta ad Otzilo, un pozzo nuragico completato in tempi recentissimi da una ghiera di cemento (n. 81), e i resti della chiesa campestre, ormai in rovina, di Santu Pedru. Stessa localitÓ un'altra tomba di giganti (n. 155).
Documentazione fotografica:
diapositive n.
  79a.    79b.    79c.    foto:   2.    31
BIBLIOGRAFIA: Inedito.                                                                                                                  COMPILATORE: C.B.