AIDOMAGGIORE (OR)
Schede monumenti archeologici

Visualizzaindice monumenti  -  indice monumenti per categoria
 indice immagini  -  relazione dell'Archeologa che ha redatto il catalogo
Scheda precedenteScheda successiva - Cartina territorio (documento excel)

N. 98 OZZILO b     TIPO DI MONUMENTO: Tomba di giganti II.

TOPONIMO LOCALITA': cartografia: Ozzilo        uso locale: Ozzilo
POSIZIONE I.G.M.: Foglio 206 II NE,  Lat.  40░ 09' 27"; Long. 3░ 36' 22".
DATI CATASTALI: Foglio: 39 Mappale: 56 Proprietari: Fratelli Mura.
MODALITA' D'ACCESSO: Dalla strada S. Maria delle Grazie si devia a destra attraverso la strada di penetrazione agraria "Su Lisandru ", proseguendo per 500 metri circa .        MORFOLOGIA: Presso orlo altipiano (quota metri 318 s.l.m.).
IDROGRAFIA: 500 m. circa dal
pozzo di S.Pedru.
TIPO DI VEGETAZIONE: Macchia mediterranea.  -   ORIENTAMENTO: Est.   -   MATERIALE: Basalto.   -  TECNICA: Isodoma.
DESCRIZIONE: La seconda tomba di giganti di Ozzilo Ŕ di tipo isodomo, con l'ampia fronte arcuata orientata ad Est. Di essa si osservano il filare di base del corridoio funerario e alcuni conci dal taglio perfetto e finemente lavorati a martellina, fra i quali: lastre con faccia a vista sbiecata; un arco monolitico nella zona absidale; un frammento di concio dentellato (il frammento Ŕ seminterrato e sporge dal terreno per m. 0,70) con l'incasso residuo a sezione quadrangolare e la risega lunga m. 0,79.
Di grande interesse Ŕ la lastra di testata del vano tombale, di forma trapezoidale con riseghe laterali larghe cm. 20 e ribassate di cm. 1,5 e del listello trasversale in rilievo negativo largo cm. 19, su cui poggiavano elementi strutturali del paramento interno alla camera funeraria.
Le dimensioni del monumento non sono per il momento rilevabili a causa della vegetazione arbustiva che lo ricopre.
ESTENSIONE DELL'AREA MONUMENTALE: Circa 100 m. a partire dal monumento.
STATO DI CONSERVAZIONE: Discreto.
EVENTUALI STRUTTURE COLLEGATE: Poco distante (circa 50 m.) Ŕ la tomba di giganti I (n.97). A circa 150 m. di distanza si trova il nuraghe omonimo (n.96). Nella stessa localitÓ anche il recinto nuragico (n. 154).
Documentazione fotografica: diapositive n.
98a98b98c98d98e.   foto   11.
BIBLIOGRAFIA: BITTICHESU 1983-84 , scheda n. 69, pp. 203 - 204 e 55, fig. 89, tavv. CLXVI, CLXX; BITTICHESU 1989, p. 30, nota 49 , figg. 36/31, 37/30, 60/1, tabb. II/8, V/36, VI/25, XIII/15 .
COMPILATORE: C.B.